Ergo Live Webinar - L’utilizzo degli esoscheletri può ridurre il carico biomeccanico per i lavoratori?, 4 giugno 2020

 

Nonostante l'attuale tendenza dell'automazione, molti lavoratori sono ancora esposti a carichi di lavoro fisici. La popolazione mondiale sta invecchiando rapidamente ed è sempre più importante capire come gestire la forza lavoro in modo efficiente.

L'esoscheletro è una potenziale soluzione. C'è stato un crescente interesse nell'utilizzare gli esoscheletri in ambito industriale per migliorare l’ergonomia sul posto di lavoro e ridurre i carichi fisici dei lavoratori.

La moderna tecnologia degli esoscheletri ha un campo limitato di ricerca ed è necessario studiarla per fornire alle industrie risultati tangibili.

Fondazione Ergo, in un progetto congiunto con l'Università di Bologna e il Laboratorio LiSiN del Politecnico di Torino, ha affrontato una tra le più importanti sfide aperte richiesta dalle aziende e dal mondo sindacale che può essere riassunta nelle domande:

  • Come cambia il punteggio della scala ergonomica con l'uso di esoscheletri?
  • È possibile mettere in relazione l’investimento economico e il miglioramento ergonomico?
Insieme a noi IUVO, che ha sviluppato l’esoscheletro MATE (prodotto da COMAU) e che ha ottenuto la prima certificazione con rilevanti risultati in termini di riduzione del carico biomeccanico.
I relatori del terzo webinar:
  • Gabriele Caragnano, Direttore Tecnico, Fondazione Ergo e Partner, PwC
  • Simona Crea, Ricercatrice, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa e Advisor, IUVO
  • Marco Gazzoni, Direttore, Laboratorio di Ingegneria del Sistema Neuromuscolare (LISiN), Politecnico di Torino
  • Francesco Saverio Violante, Professore, Dipartimento Scienze Mediche e Chirurgiche, Alma Mater Studiorum, Bologna

Vi siete persi il webinar?

Potete riguardarlo qui!

   x

#laformazionenonsiferma 

Inizia a sviluppare le tue competenze con il corso MTM-1 Base, disponibile anche in E-Learning in italiano!

Scopri di più